Z domačini smo očistili zid na trasi nove arheološke poti

V sodelovanju s PD Križna Gora, Inštitutom Ivan Michler in domačini iz KS Podkraj smo spomladi v prostovoljski akciji očistili območje ob zidu južno od trdnjave, kjer bo speljana arheološka pot. Teren, ki smo ga očistili v pasu 400 krat 10 metrov, je razkril ostanke poznoantičnega zidu in več stolpov v sklopu poznoantičnega sistema Claustra Alpium Iuliarum. Pogled na ruševino je sedaj res impresiven, predvsem pa so ostanki obiskovalcem dostopnejši in razumljivejši. V teku je oblikovanje interpretativnih tabel in usmerjevalne signalizacije, ki bo nameščena pomladi 2013, ko se začne pohodniška sezona.
Čistilno akcijo, v kateri je pokalo vejevje in so pele žage, je obarvalo prijetno druženje, ki je okrepilo vezi med stroko in domačini. Pomembna vidika ohranjanja dediščine sta prav njena vključenost v javno življenje in trajnostna uporaba. Še posebej pa je pomembno, da je dediščina sprejeta v lokalnem okolju. Vabimo vas k ogledu fotografskih utrinkov.


INSIEME AGLI ABITANTI DEL LUOGO ABBIAMO RIPULITO IL MURAGLIONE LUNGO IL PERCORSO DEL NUOVO SENTIERO ARCHEOLOGICO

In primavera, in collaborazione con la Società Alpina di Križna Gora, con l'istituto Ivan Michler e con gli abitanti della Comunità locale di Podkraj, abbiamo ripulito, nell'ambito di un'iniziativa di volontariato, la zona del muraglione a sud della fortezza, dove troverà sede il sentiero archeologico. La fascia di terreno ripulita, lunga 400m e larga 10m, ha dato alla luce reperti di un muraglione tardo-antico e di svariate torri, che facevano parte della struttura tardo-antica di Claustra Alpium Iuliarum. La vista dell'area è ora veramente spettacolare, soprattutto in quanto i reperti sono ora particolarmente accessibili e comprensibili dai visitatori. E' in corso la produzione di pannelli interpretativi e di segnaletiche per la guida dei visitatori, le quali saranno installate nella primavera del 2013, all'inizio della stagione delle passeggiate.
L'iniziativa di pulizia, che è stata accompagnata dal suono di rami spezzati e di seghe al lavoro, è stata caratterizzata da un ambiente amichevole, che ha aiutato a stringere legami tra gli scienziati e gli abitanti della comunità. Alcuni aspetti importanti della conservazione del patrimonio culturale di una nazione sono infatti l'integrazione della stessa nella vita pubblica ed il suo costante utilizzo. Di particolare importanza è l'accettazione del patrimonio nell'ambiente locale. E con onore che vi invitiamo a rivivere l'esperienza attraverso le fotografie di alcuni momenti speciali.